image
Organizzatore

Associazione Culturale Ricreativa Camelot di Sestri Levante

in collaborazione con MuSel, ArTura e A.P.S. Città Visibile

Sede della manifestazione

Piazzetta Dina Bellotti, Sestri Levante

Data manifestazione

Martedì 30 luglio ore 21.30, piazzetta Dina Bellotti

Manifestazione

Martedì 30 luglio, alle ore 21.30, in Piazzetta Bellotti si terrà una proiezione, con commento dello scrittore-storico Sandro Antonini, di alcune tra le più notevoli immagini di Sestri Levante scattate dal fotografo-artista Giacomo Borasino.
L’evento – promosso dall’Associazione Culturale Camelot, in collaborazione con MuSel, ArTura e A.P.S. Città Visibile – ha il patrocinio del Comune di Sestri Levante.

L’attività di Borasino ebbe inizio nel 1890 e terminò alla sua morte, avvenuta nel 1949. In questo arco di tempo egli ha prodotto scatti unici, che testimoniano soprattutto la vita del borgo antico di Sestri Levante in tutti i suoi risvolti.
«L’occhio di Borasino» sottolinea Sandro Antonini «ha colto notevoli aspetti, la sua sensibilità dietro all’obiettivo ha aggiunto il resto, trasformando persone, vele, case, mareggiate e panorami in altrettante visioni mai più ripetute. Scatti «miracolosi» in un certo senso, che hanno aperto la strada a sviluppi impensati allora, ma che in poco tempo sono diventati fruibili a tutti, come le tecnologie dei mass media».
«La fotografia di Borasino, dall’indubbia vena artistica» aggiunge Antonini «se non è riuscita completamente a sostituire l’immagine alla parola, il pensiero visivo con il concettuale, ha restituito comunque un’armonia ordinata, che legge quanto vuole rappresentare e dimostra come se ne possono trarre preziosi suggerimenti. Per giungere a provare che con il nuovo mezzo, la macchina fotografica, che ha saputo adoperare così bene in una prospettiva non soltanto cronologica, una testimonianza dei cambiamenti attinenti alla nostra eredità culturale è sempre possibile».

La manifestazione, con accesso libero e gratuito, è aperta a cittadini e turisti.